ELEZIONI, “PINEROLO CORAGGIOSA” CON CISERO E PETENZI PER SALVAI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Giuseppe Petenzi e Martina Cisero della lista “Pinerolo Coraggiosa”

COMUNICATO DEL GRUPPO “PINEROLO CORAGGIOSA”

PINEROLO – Dopo il lancio del progetto promosso da Francesca Costarelli e Lara Pezzano, prosegue la presentazione di altri due candidati che fanno parte della lista “Pinerolo Coraggiosa”. Questa volta sono l’informatrice medico-scientifico Martina Cisero e l’appassionato di fotografia e sportivo Giuseppe Petenzi.

CHI SONO

Martina Cisero

MARTINA CISERO

Ha frequentato il liceo scientifico” Don Bosco” a Cumiana e ha conseguito il diploma nel 2011. Ha proseguito gli studi iscrivendosi alla facoltà di Informatica dell’Università di Torino, ma dopo aver capito l’importanza che il contatto umano aveva sulla sua persona ha cambiato indirizzo accademico. Si è iscritta a Biologia e ha conseguito la laurea triennale nel 2016, per poi specializzarsi nella magistrale curriculum biomedico nel 2019. Durante il percorso universitario ha cercato di inserirsi nel mondo del lavoro, prima tentando la carriera universitaria per il conseguimento di un dottorato di ricerca scrivendo la tesi magistrale su composti chimici estratti da piante efficaci contro tumori di vario tipo, poi cercando altri sbocchi nel settore privato. È stata prima una stagista in un’azienda di Automotive e poi ha iniziato a lavorare presso le farmacia di tutto il Piemonte facendo informazione scientifica. Attualmente è un’informatrice medico-scientifico.

BIOGRAFIA

Sono nata a Pinerolo e ho sempre pensato che fosse una piccola realtà molto vivace e piena di potenziale. Nella mia adolescenza Pinerolo è sempre stata la città di riferimento per noi giovani, infatti per chi non abita nelle aree subito limitrofe a Torino, Pinerolo diventa il primo contatto con una realtà più varia rispetto alla piccola vita che un paese di periferia può offrire.

Durante questi anni in cui sono cresciuta ho visto vari tentativi di portare via da Pinerolo strutture e risorse che fanno di questa città il punto di riferimento della vallata anche per molti paesi limitrofi e non così vicini all’area metropolitana di Torino. Attualmente abito a Piossasco, lavoro anche presso Pinerolo e sono sposata da pochi mesi con Mirko, con cui spero di poter costruire una famiglia nel prossimo futuro.

Credo nella gentilezza, nel dialogo e nelle critiche costruttive. Credo nel migliorare se stessi e sono fortemente convinta che ognuno di noi abbia qualcosa da imparare in ogni esperienza di vita vissuta, specialmente se a contatto con le persone e la comunità. Credo nell’ascoltare, nell’essere ascoltati e nel rispetto reciproco. Mi piace ascoltare e fornire soluzioni.

SOGNI NEL CASSETTO

Sogno una Pinerolo efficiente dal punto di vista sanitario, a cui vengano dedicate le giuste risorse. Sogno una Pinerolo che abbia un sistema educativo pieno di attività stimolanti per i giovani di tutte le età. Una città che sia al passo coi tempi anche dal punto di vista tecnologico. Sogno una Pinerolo che non lasci indietro nessun membro della comunità.

PINEROLO/TERRITORIO/ITALIA

La possibilità di coinvolgere la comunità e diversi individui è alla base di una collaborazione proficua, non conta l’orientamento politico, ogni idea se valida ha il diritto di essere messa in atto senza pregiudizi. Gli interessi individuali devono lasciare spazio a ciò che è giusto per la comunità e non quello che è conveniente per il singolo.

Giuseppe Petenzi

GIUSEPPE PETENZI

Ha frequentato l’Istituto Tecnico di Pinerolo (ITIS)  dove nel 1978 ho conseguito il  diploma di perito meccanico. Quasi un anno dopo iniziava il suo percorso lavorativo presso l’allora Beloit italia S.p.A., un percorso di crescita e di apprendimento costante negli anni, con vari cambi di mansione, corsi di aggiornamento anche presso la casa madre, nello stato del Wisconsin negli Stati Uniti d’America.

Moltissimi viaggi intorno al mondo, contatti con nuove e differenti realtà e culture, un mix di nuove conoscenze tecniche ma anche umane, una vita passata in via Martiri del XXI ma anche, negli ultimi anni,di svariati mesi in Cina, a disposizione degli allora nostri consociati di Jongqing.

Purtroppo, attualmente a causa di vicissitudini speculative e fallimenti aziendali vari, si trova in disoccupazione a pochi anni dalla pensione. Dal 2006 è collaboratore dell’Eco del Chisone, e dal 2013 fotografo ufficiale della società pallavolistica Unionvolley, con la prima squadra che milita in serie A2.

BIOGRAFIA

Sono nato a Lovere (Bergamo) sul bellissimo Lago d’Iseo nel 1960, ma è da quando avevo un anno che vivo a Pinerolo dove i miei si trasferirono per lavoro. Mi sento Pinerolese a tutti gli effetti, e nel corso degli anni ho potuto assistere a tutti i mutamenti della nostra città.

Sono sposato e già nonno da parecchi anni. Pratico moltissimo sport sin da giovane: ho gareggiato a livello agonistico sulla maratona, portandone a termine tredici con risultati di tutto rispetto.

La fotografia è la mia passione principale e, per crescita personale, da alcuni anni, ho iniziato lo studio della lingua cinese. Mi reputo attento ai problemi ecologici e di sicurezza dei cittadini, nonché molto sensibile verso chi realmente si trova in uno stato di disagio, sia esso fisico che di natura economica.

SOGNI NEL CASSETTO

Sogno una Pinerolo che mi riporti agli anni dell’infanzia, una città ordinata, curata e soprattutto accogliente. Sogno una Pinerolo ecologica e sostenibile, più verde, con una mobilità sostenibile ancor più migliorata e incrementata. Sogno una Pinerolo accogliente ed attenta ai più deboli e ai più bisognosi.

PINEROLO/TERRITORIO/ITALIA

Credo che sia necessaria una forte presenza delle istituzioni a tutti i livelli, ma che allo stesso tempo siano attente ai reali problemi dei cittadini, lontano da meri interessi economici. Inoltre dev’essere rafforzato il senso civico che, negli ultimi anni è venuto tristemente a mancare , basandosi sul più semplice dei sistemi: quello del buon esempio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here