PINEROLO, RACCOLTA RIFIUTI “PORTA A PORTA” PER LE UTENZE NON DOMESTICHE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DAL COMUNE DI PINEROLO

PINEROLO – Il Comune di Pinerolo ha deliberato il passaggio ad un sistema di raccolta differenziata “Porta a Porta” (PaP). La prima fase di attuazione riguarda le utenze non domestiche (locali commerciali, attività artigianali, uffici, servizi, ecc..) che passeranno a un sistema di raccolta porta a porta, studiato e progettato “su misura” per ciascuna tipologia di utenza. L’obiettivo è organizzare un servizio il più possibile vicino alle esigenze di imp.-rese e commercianti ma che consenta di migliorare il dato complessivo di Raccolta differenziata e di minimizzare i costi.

CARTONE A TERRA

La raccolta degli imballaggi in cartone diventa obbligatoria per tutte le utenze non domestiche. Il servizio verrà attivato a partire dal 7 dicembre, tre volte a settimana con le medesime modalità già in atto per le utenze che ne avevano chiesto l’attivazione. Tutte le utenze non domestiche dovranno esporre i cartoni da imballaggio fuori dalla propria attività nei giorni e orari stabiliti dal gestore, obbligatoriamente, e avranno il divieto di conferire i cartoni nei cassonetti presso gli ecopunti. La raccolta del cartone non prevede la distribuzione di contenitori, in quanto il deposito, da parte dell’esercente, avviene “a terra” nell’area antistante la propria attività.

UMIDO

La raccolta dell’umido è obbligatoria solo per le utenze alimentari e di somministrazione (utenze selezionate) che ne producono quantità tali da giustificare il passaggio porta a porta. Per tali tipologie di attività, a partire dal mese di gennaio, verranno distribuiti appositi cassonetti da conservare negli spazi di pertinenza del condominio non su suolo pubblico. Il passaggio, almeno inizialmente, della raccolta dell’umido è previsto con una frequenza di tre volte a settimana. L’attivazione del servizio è prevista dal mese di gennaio con distribuzione delle dotazioni da dopo le festività natalizie. L’obbligo di conferimento con questa modalità vale solo per le categorie commerciali che fanno alimentare o somministrazione. Le altre tipologie di utenze che nello svolgimento della loro attività non producono umido potranno conferire il rifiuto nei normali cassonetti della raccolta differenziata.

VETRO

La raccolta PaP del vetro è obbligatoria per tutte le tipologie di utenze selezionate (alimentari e somministrazione prevalentemente) o per le utenze che ne faranno specifica richiesta. Come per l’umido, a partire dal mese di gennaio verranno distribuiti dal gestore (Acea) i cassonetti. La raccolta è prevista con un passaggio settimanale o bisettimanale a seconda delle zone. Le utenze che non producono vetro in grandi quantità (che quindi non sono state selezionate) potranno buttare i loro rifiuti in vetro negli appositi cassonetti degli ecopunti.

CARTA UFFICI E PLASTICA/METALLI

Il servizio aggiuntivo verrà attivato solo su apposita richiesta da parte delle utenze interessate. Senza l’attivazione specifica del servizio, tutte le utenze potranno, per i loro rifiuti residui di queste tipologie, conferire negli appositi cassonetti.

INDIFFERENZIATO

L’attivazione del servizio “Porta a Porta” per questa tipologia di utenza non è contemplato in questa prima fase. Tutte le utenze potranno continuare a conferire i loro rifiuti non differenziabili negli attuali cassonetti.

Il servizio comporta costi specifici aggiuntivi per le utenze che ne usufruiranno. I costi del servizio sono ricompresi nel totale dei Piani Tecnici Finanziari che il Consorzio Acea e i Comuni approvano ogni anno.

Verrà emanata apposita ordinanza, dove viene sancito l’obbligo per i condomini in solido tra loro di far posizionare all’interno dei cortili di pertinenza le dotazioni necessarie alle utenze non domestiche per lo stoccaggio dei rifiuti.

Eventuali problematiche di spazi (cortili troppo piccoli o non presenti) devono essere segnalate all’amministrazione e al soggetto gestore, e verranno trattate in modo specifico caso per caso.

INFORMAZIONI

Per eventuali chiarimenti fare riferimento ai seguenti indirizzi mail:

ACEA P.I. SpA: programmazione.raccolta@aceapinerolese.it (oppure telefonicamente al numero 0121-236349).

Ufficio Ambiente Città di Pinerolo: ambiente@comune.pinerolo.to.it (oppure telefonicamente al numero 0121-361330).

Per l’attivazione di servizi aggiuntivi non obbligatori (Carta uffici e Plastica/Metalli) inviare richiesta alla seguente mail dell’Ufficio Ambiente della Città di Pinerolo (ambiente@comune.pinerolo.to.it).

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here