TEATRO A VILLAR PEROSA: ECCO IL “CANTIERE SENZA SENSI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’APS CANTIERE SENZA SENSI

VILLAR PEROSA – La Rassegna teatrale 2019/2020, intitolata “Notti a Teatro”, nata all’interno del Progetto “Un teatro, una comunità”, frutto della collaborazione del Comune di Villar Perosa con l’Associazione APS Cantiere Senza Sensi e il direttore artistico Antonio Sarasso, inizierà sabato 16 novembre con lo spettacolo “Miseria e Nobiltà” della compagnia Masaniello e avrà luogo al teatro-cinema “Una Finestra Sulle Valli”.

L’Associazione Cantiere Senza Sensi APS, sotto la guida dell’esperto direttore artistico, subentra nella gestione della rassegna teatrale 2019-2020 facendo propria l’esperienza acquisita dai precedenti gestori degli anni passati, mettendo in atto tutte le azioni possibili per far sì che il Teatro torni a rappresentare un punto di incontro culturale e sociale attraverso la proposta di una rassegna teatrale che venga incontro ai gusti e alle preferenze della cittadinanza del Comune stesso e dei Comuni limitrofi.

Ponendo l’accento sulle carenze culturali del territorio e la necessità di attivare un percorso di attività culturali attraverso il recupero e la valorizzazione della struttura “Una Finestra Sulle Valli” e del teatro come forma di intrattenimento con una profonda valenza sociale, si è così deciso di intervenire organizzando una rassegna intitolata “Notti a Teatro” che ha per oggetto rappresentazioni teatrali o coreutiche o spettacoli di musica eseguiti dal vivo, organizzati in una stagione teatrale con un numero di sei rappresentazioni distinte, distribuite nelle seguenti date.

ANNO 2019

  • Sabato 16 novembre alle ore 21 commedia dialettale “Miseria e Nobiltà” di Eduardo Scarpetta, Compagnia Masaniello con la partecipazione straordinaria di Margherita Fumero.
  • Venerdì 27 dicembre 2019 alle ore 21 commedia piemontese “Ciapa lì” di Aldo Selvello, Daniele Mourglia e Maria Gabriella Bellone.

ANNO 2020

  • Sabato 18 gennaio alle ore 21 spettacolo “4 ristoranti & 1 funerale” di Alberto Barbi e Lamorte. Regia di Claudio Insegno.
  • Sabato 15 febbraio alle ore 21 commedia dialettale “La Berta an-namorá” di Adriana Quaranta della Compagnia teatrale Ij Farfoj (vincitrice di un concorso nazionale a cui ha partecipato il 28 giugno a Torino che rappresenterà il Piemonte il 24 settembre al teatro di Fontanellato).
  • Sabato 7 marzo alle ore 21 spettacolo “Il Prato” di e con Fulvia Roggero e Vanessa Giuliani.
  • Sabato 4 aprile alle ore 21 spettacolo “All That Musical” della Compagnia Bit. Regia e coreografia di Melina Pellicano, scene di Anna Maria Carbone e costumi di Agostino Porchietto.

La rassegna è stata organizzata con l’intento di offrire una variegata scelta di spettacoli teatrali che soddisfino un pubblico di tutte le età, in un territorio che spesso non può beneficiare, sia per la carenza di strutture che per la posizione geografica, di opportunità di questo tipo.

Tra i sei spettacoli proposti infatti si è deciso di inserire due commedie piemontesi in lingua dialettale (“Ciapa lì” e “La Berta an-namorá”), così da rispondere, in seguito allo scioglimento della “Compania Teatral Piemonteisa”, alla mancanza dell’offerta di spettacoli caratteristici e tradizionali che per anni hanno intrattenuto gli abitanti delle Valli Chisone e Germanasca.

Gli spettacoli “4 Ristoranti & 1 funerale” e “All that Musical” che prevedono il coinvolgimento di giovani artisti amatoriali e professionisti, sono stati scelti con l’intento di arricchire l’offerta e attirare e coinvolgere i giovani a teatro.

Gli spettacoli “Miseria e Nobiltà” e “Il Prato”, che prevedono l’impiego esclusivo di professionisti dello spettacolo, sono stati scelti con l’intento di attirare tutta quella parte di pubblico compreso tra i 30 e 60 anni con una proposta dal taglio più classico.

Per raggiungere l’obiettivo di una maggiore fruizione della proposta teatrale, anche su consiglio del direttore artistico Antonio Sarasso, l’Associazione ha proposto una politica di riduzione del costo degli abbonamenti, che si concretizza con un costo per abbonamento a sei spettacoli che da 60 euro degli anni scorsi scenderà a 45 per la stagione teatrale 2019-2020, così come i biglietti singoli: si è riusciti a ridurre l’intero da 15 euro fino a 12 e il ridotto da 13 euro a 10.

Per le prevendite e prenotazioni (abbonamento e biglietti singolo spettacolo) ci si può recare alla gelateria “L’Oasi” (con diritto di prevendita di 1 euro) in via Nazionale contattando in numeri telefonici 0121-514282 oppure 393-9549073.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here