PINEROLO E LE RATE DEGLI ASILI: LE SCELTE DEL COMUNE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI PINEROLO

PINEROLO – L’emergenza che stiamo vivendo in questo periodo ha delle forti ripercussioni sulla vita privata e professionale di tutti noi. Un frangente di estremo disagio, organizzativo ed economico, è quello relativo alla custodia dei bambini più piccoli, data la sospensione dei servizi dell’infanzia e delle lezioni scolastiche.

Giovedì 6 marzo, il Sindaco Luca Salvai assieme all’Assessore all’Istruzione Antonella Clapier, hanno avuto un momento di confronto con i gestori dei nidi privati della città per fare il punto della situazione e per condividere il drammatico disagio che coinvolge, in questo specifico settore, a livello sia locale sia nazionale famiglie, piccole imprese e amministrazioni. Impossibile dare la stessa risposta alle famiglie che fruiscono del nido comunale e a quelle che si avvalgono dei nidi privati.

Il nido Comunale e i nidi privati sono strutture giuridicamente diverse e autonome, per questo le strategie che il Comune pìnerolese è in grado di adottare per i propri servizi a domanda individuale, non possono essere prescrittive per i nidi privati, neanche in questo momento di emergenza.

Come Comune, anche noi siamo in attesa dei provvedimenti che Governo e Regione predisporranno per supportare economicamente famiglie e imprese e saremo vigili come Amministrazione nel sottoporre a livello governativo le istanze del nostro territorio, per quanto attiene ai nostri mezzi.

Rispetto alle rette del nido Tabona possiamo dire che le famiglie non hanno ancora ricevuto il bollettino delle rate di febbraio e di marzo, data la chiusura degli uffici tramite i DPCM emanati, e se ne richiederà il pagamento non appena saremo in grado di quantificare l’intero periodo di sospensione.

Per quanto riguarda invece i nidi privati ribadiamo il riconoscimento che la nostra Amministrazione Comunale attribuisce alle strutture del territorio in virtù del quale è stato intrapreso sin dall’anno 2017 un percorso proficuo (tutt’altro che scontato) che ha avuto negli ultimi due anni una ricaduta effettiva a livello economico per famiglie e strutture di nido privati, vedi firma del Protocollo d’Intesa, Stipula delle Convenzioni, erogazione Fondi Miur.

Nel concreto ci stiamo attivando per destinare le risorse dei Fondi Miur 2019-2020 ai nidi privati convenzionati, nel minor tempo possibile.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here