PINEROLO, NUOVO GESTORE DEI MUSEI CIVICI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI PINEROLO

PINEROLO – Il Bando per la gestione quinquennale dei Musei Civici di Pinerolo vede vincitore il Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito dalla Munus Art&Culture (gestione dei servizi museali) e CR-Appalti (gestione delle pulizie), nei confronti del quale si è proceduto con determina di aggiudicazione a partire da gennaio 2021. La nuova gestione avrà durata di cinque anni fino al mese di dicembre del 2025.

L’aggiudicatario è risultato primo nella graduatoria di valutazione dell’offerta tecnica inerente il progetto di gestione quinquennale, posizione che è stata successivamente confermata anche dall’offerta economica (il ribasso di gara proposto). Da un punto di vista valutativo, quindi, il progetto proposto è stato determinante: la commissione aveva a disposizione 70 punti su 100 per la prima fase di valutazione (offerta tecnica) e 30 punti su 100 per la seconda fase di valutazione (offerta economica).

Le tappe del passaggio di gestione saranno le seguenti: nelle prossime settimane l’Amministrazione Comunale incontrerà il nuovo gestore, con il quale sono già stati presi contatti telefonici per il passaggio di consegne. Successivamente sarà convocato un tavolo con i precedenti gestori, per gli adempimenti connessi al passaggio di concessione come previsto dalle convenzioni in scadenza.

L’Assessore alle politiche culturali Martino Laurenti: “Vorrei ringraziare l’Ufficio Musei della Biblioteca e la commissione giudicatrice. Hanno fatto un lavoro davvero eccellente, sia nella preparazione del bando, così come nei tre mesi di lavoro della commissione, già di per sé segno della cura e della precisione con cui sono state analizzate le quattro candidature pervenute. A procedura conclusa ho avuto modo di leggere il progetto del nuovo gestore, che ha molti aspetti interessanti sia sul piano gestionale sia sul piano culturale. So che per i Musei Civici è un cambiamento significativo. L’impegno dell’Amministrazione Comunale è di governare questo passaggio nel modo migliore, a vantaggio delle collezioni civiche e della loro fruizione da parte della città e non solo. Ogni porta che si chiude apre nuove strade: sono convinto che questo passaggio possa offrire nuove e importanti opportunità. I prossimi cinque anni saranno cruciali per valutarne gli effetti”.

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here