PINEROLESE, CIRIO E TRONZANO IN VISITA AL CPE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DEL CPE PINEROLESE

PINEROLO – Il CPE come motore del Rinascimento del Pinerolese nel quadro delle politiche Europee e del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Questo è stato il tema al centro della visita istituzionale che il Presidente della Regione Cirio e l’Assessore al Bilancio Tronzano hanno voluto riservare, ieri, al Consorzio CPE che ha riunito nel contesto verde di Villa La Sorridente a San Secondo di Pinerolo gli oltre novanta soci tra i quali si annoverano imprese, multinazionali, Comuni del Pinerolese, Enti, Associazioni e Fedi religiose.

Un pool che guarda con orgoglio e con forza propulsiva positiva a questo territorio pinerolese per trasformarlo in un traino e una fonte di ispirazione per la ripresa post COVID per il Piemonte.

Il Presidente Cirio e l’Assessore Tronzano hanno assicurato con questa visita e con questo incontro un importante interlocuzione aperta con il Pinerolese sulle valenze del territorio e sui punti strategici per uno sviluppo in sinergia.

L’ingegner Francesco Carcioffo, Presidente del Consorzio CPE, ha voluto ringraziare il Presidente della Regione Piemonte, Cirio e l’Assessore al Bilancio Tronzano per avere scelto di incontrare il Consorzio Pinerolo Energia, una fucina e un laboratorio di sinergie, di azioni e relazioni. Un consorzio che non si sostituisce a nessuno   ma rappresenta invece un aggregatore super partes di tutte le realtà pubbliche e private presenti sul territorio Pinerolese.

“Il CPE, un luogo comune, dove tutti gli attori possono giocare volontariamente il proprio ruolo, ma – e qui sta la differenza – possono agire in un contesto di squadra dove l’obiettivo è il bene comune del Pinerolese e non come spesso si pensa, il coltivare il proprio orticello o il guardare agli altri come competitor, come avversari” – ha detto l’Ing. Carcioffo.

UN PEZZO DI PIEMONTE, QUESTO PINEROLESE, CHE SI PRESENTA UNITO E COESO

Iniziative e progetti concreti sono nati con Ripartiamo Insieme una iniziativa nata e voluta da Consorzio CPE e Sindacati Cgil Cisl Uil che a differenza di stereotipi del passato hanno visto lavorare attorno a un tavolo comune, invece che lavorare su fronti contrapposti, imprese e parti sociali, in una paradigma estremamente innovativo.

Da questa iniziativa, Ripartiamo Insieme, nata per ripartire post pandemia senza piangersi addosso ne sono nati gruppi di lavoro su Sviluppo Turistico, Welfare sociale sostegno al cittadino, Welfare Occupazionale sostegno al lavoro, Pianificazione Territoriale, Sviluppo Economico, Trasporti logistica e mobilità, Fundraising. Dalla coesione dei responsabili delle risorse umane delle aziende socie e delle parti sociali, delle agenzie di selezione e formazione ne sono nati progetti come quello che negli scorsi anni ha portato a riassorbire una cinquantina di lavoratori in esubero nelle altre imprese del territorio.

Tre sono i temi che il Presidente Cirio ha portato con sé sui quali questo territorio si presenta come player di altissimo livello del Piemonte

1) Valorizzare “il fare impresa” e il capitale di conoscenze manifatturiere del territorio attraverso sinergie attorno a sviluppo imprenditoriale e all’innovazione, alla mobilità e logistica, alla formazione professionale, alle tematiche occupazionali.

2) Pinerolese come Capitale dell’imprenditoria Green del Piemonte e della Transizione Energetica, un territorio che porta con orgoglio il Piemonte ad eccellere in Italia ed Europa in temi come la Chimica Verde, Energie Rinnovabili, Efficienza energetica: il primo Autoconsumatore collettivo d’italia è stato inaugurato proprio qui a Pinerolo.

3) Pinerolese come Polo del Rilancio del Turismo in sicurezza, una rete territoriale ampia ed efficiente, unita da un obiettivo comune. Un territorio coeso e unito per un progetto di turismo comune che ne faccia un polo d’eccellenza valorizzando le esperienze internazionali del passato (Olimpiadi) e quelle del futuro con Universiadi e altri eventi nel cassetto.

4) Pinerolese per contribuire a comporre il puzzle  di un Piemonte, destinazione davvero attrattiva a livello nazionale e internazionale facendo squadra e portando i nostri grandi valori, dalla storia, alle fortificazioni (Forte di Fenestrelle su tutti), alle culture religiose e all’arte, agli sport outdoor nelle nostre valli e pianure, all’arte e cultura di due religioni che vivono e coesistono su questo territorio, la cultura valdese e quella cattolica, all’enogastronomia con i suoi prodotti d’eccellenza Torta Zurigo, Vini eroici, panettone, formaggi Plainsatiff per citarne uno.

Il Presidente Cirio e l’Assessore Tronzano hanno anche voluto fare visita all’hub vaccinale aziendale allestito dal CPE presso la sede Infor Elea di Villa La Sorridente.

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here