PINEROLO, QUARTO POSTO PER GIANLUCA GHIANO NELLA LIVIGNO SKYMARATHON

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

PINEROLO / LIVIGNO – Sul tracciato della skymarathon di 37 chilometri si sono sfidati nella giornata di sabato 19 giugno atleti di dieci nazioni per la prima tappa World Series ISF italiana. Neanche il tempo di abbassare la bandierina della partenza e lo svizzero Christian Mathys si è guadagnato la prima posizione ad inseguirlo per un’ora ci ha provato l’italiano Daniel Antonioli ma poi i crampi hanno attardato Daniel.

Ad inseguire Mathys ci ha pensato un altro giovane italiano “inatteso per i commentatori”, ma non per il suo team Autocogliati Pegarun Gianluca Ghiano. Il pinerolese alla sua prima esperienza in Coppa del Mondo ha fatto vedere che ha testa e gambe per diventare un top running di livello internazionale.

È anche un peccato che i commentatori italiani della skymarathon non si sono accorti di questa performance di Gianluca perché lo skyrunner piemontese stà lavorando sodo 24 ore al giorno per tentare di diventare uno skyrunner completo.

Verso metà skymarathon Ghiano è stato raggiunto dall’iberico Manuel Merillas Manuel e sul
finale Ghiano è stato recuperato dall’altro svizzero Pascal Buch. Tempi del podio Mathys (3h50’25”), Merillas (3h54’17”), Buch (4h08’18”) e quarto Ghiano (4h01’59”).

Bella la skymarathon di Zanga Marco bergamasco del team Autocogliati pegarun anche lui alla sua prima esperienza internazionale finito ventesimo con il tempo di 4h38’32”. Super gara al femminile della rumena Denisa Dragomir del Team Red Bull che ha vinto dopo 4h38’13”, seconda la norvegese Ely Anne Dvergsdal (4h57’20”) ed infine terza la tedesca Rosanna Buchauer (5h02’47”).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here