ELEZIONI PINEROLO, BERTONE E CAFFARELLI NELLA LISTA PER IL SINDACO SALVAI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DEL GRUPPO “PINEROLO CORAGGIOSA”

PINEROLO – Dopo il lancio del progetto promosso da Francesca Costarelli e Lara Pezzano, prosegue la presentazione di altre due candidate che fanno parte della lista: sono Elisa Bertone, interior designer per Griva, appassionata d’arte e architettura ed Erika Caffarelli, proattiva e dinamica, lavora presso la Raspini Spa.

CHI SONO

Elisa Bertone

ELISA BERTONE

L’arte e l’architettura sono sempre stati per me fonte di grande interesse e di bellezza, nonché di grande ispirazione, fin dal’infanzia. È per questo che il mio percorso formativo parte dal diploma da Geometra conseguito all’Istituto “Buniva” di Pinerolo per poi approfondire la materia tecnica al meraviglioso Politecnico di Torino, concluso nel 2009 con una tesi specialistica dedicata a “Social Housing: Abitare la sostenibilità”. Nello stesso anno ho superato l’esame di stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di Architetto.

Per un anno ho lavorato presso uno studio tecnico per poi capire che il mio sguardo era rivolto verso un ambiente più “vivace” e maggiormente a contatto con il pubblico scoprendo la mia vera passione per l’arredamento.

Sono ormai molti anni che lavoro come interior designer per Griva, noto mobilificio storico del Pinerolese, dove ho coltivato la mia passione per l’arredo e tutto ciò che ne deriva.

BIOGRAFIA

A Pinerolo ho vissuto tutte le fasi della mia vita ed è dove voglio continuare a coltivare i miei interessi, sogni e passioni. Mi ritengo una persona molto fortunata perché ho tutto quello che si possa desiderare: una famiglia meravigliosa, una persona speciale al mio fianco, amici importanti e un lavoro che amo.

SOGNO NEL CASSETTO

Credo fortemente nei valori come la semplicità, il dialogo, la condivisione e la buona educazione. Tutti valori applicabili e valenti in ciascun ambito della nostra vita, da quella privata, a quella lavorativa e politica.

Credo in una società “pulita” e onesta, chiara e inclusiva senza preconcetti e pregiudizi. Sogno una quotidianità con un denominatore comune: il benessere collettivo. Sono fermamente convinta che ognuno di noi, nel limite delle proprie possibilità, debba rendersi parte attiva nella vita culturale e sociale del nostro paese.

Volere è potere, no?

PINEROLO/TERRITORIO/ITALIA

La nostra bella cittadina ha un potenziale ancora non sfruttato, sia dal punto di vista dei servizi che delle iniziative sociali, culturali e sportive. Mi piacerebbe investire energie e idee in tutto quello che già c’è rendendolo un trampolino di lancio per nuove idee per la collettività perché il “tempo libero” è una delle cose più preziose che abbiamo.

Erika Caffarelli

ERIKA CAFFARELLI

Dopo le scuole medie, ho conseguito l’attestato di segretaria d’azienda, presso il C.I.O.F.S. FP di Perosa Argentina. Attualmente lavoro presso un’azienda importante del territorio, la Raspini Spa.

Nella vita ho svolto diverse mansioni, molto diverse tra loro, segretaria, commessa, centralinista, barista, operatrice nella grande ristorazione rapida. Diciamo che mi piace mettermi alla prova.

BIOGRAFIA

Nata e residente a Pinerolo da sempre, mi ritengo una persona con forti valori: tengo molto alla mia famiglia e ai miei amici, che considero una famiglia di adozione. Credo che chiunque possa e debba essere padrone delle proprie idee e farle valere a prescindere dal colore della pelle, orientamento politico, sessuale o dal ceto sociale.

SOGNO NEL CASSETTO

Mi piacerebbe vivere in una città più unita e con meno pregiudizi verso il prossimo. Una città nella quale nessuno venga osservato dall’alto in basso né giudicato. Sogno una Pinerolo viva, per giovani e non, con musica e arte per le vie. Penso che viviamo in una città con molto potenziale da valorizzare sempre di più.

PINEROLO/TERRITORIO/ITALIA

Mi piace pensare ad un’Amministrazione Comunale che renda partecipe e coinvolga i cittadini nelle iniziative. Se si guarderà tutti nella stessa direzione, si potrà vivere in una città con meno “etichette” e più uguaglianza ed equità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BIOGRAFIA

 

SOGNI NEL CASSETTO

 

PINEROLO/TERRITORIO/ITALIA

 

 

BIOGRAFIA

 

SOGNI NEL CASSETTO

 

PINEROLO/TERRITORIO/ITALIA

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here