UN PROGETTO PER LE SORGENTI DEL TORRENTE PELLICE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

TORINO – Appena archiviata la fase di completamento del Contratto di fiume bacino del Pellice, si ritorna a parlare del torrente della val Pellice grazie all’approvazione del progetto “Riconnessione e riqualificazione di risorgive afferenti al torrente Pellice”.

La Regione Piemonte ha infatti approvato il 4 novembre scorso la graduatoria del bando per gli interventi di riqualificazione dei corpi idrici piemontesi e la domanda di finanziamento, presentata dalla Città Metropolitana di Torino con i comuni di Luserna San Giovanni, Torre Pellice e Villar Pellice, con il citato progetto dal titolo “Riconnessione e riqualificazione di risorgive afferenti al Torrente Pellice”, è stata approvata classificandosi prima con il punteggio più alto.

Si tratta di un’iniziativa promossa dall’Associazione per la Tutela degli Ambienti Acquatici e dell’Ittiofauna (ATAAI) di Luserna S. Giovanni, nata nell’ambito del Contratto di Fiume del Torrente Pellice, un progetto attuativo di alcune delle azioni previste dal Piano d’Azione del Contratto stesso.

La Città Metropolitana, che avrà il ruolo di Ente attuatore del progetto e curerà la progettazione esecutiva, ha partecipato al bando di candidatura con il suo Gruppo Natura riferito alle seguenti direzioni: Azioni Integrate con gli Enti Locali, FS Tutela della Fauna e della Flora, Risorse Idriche e Tutela dell’Atmosfera e Sistemi Naturali.

Sarà possibile seguire tutti gli aggiornamenti sull’attuazione del progetto attraverso la pagina dedicata al Contratto di Fiume http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/ambiente/risorse-idriche/progetti-ris-idriche/contratti/pellice.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here