A PINEROLO IL NUOVO IMPIANTO DI BIOMETANO DA RIFIUTI ORGANICI DI ACEA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DELL’ACEA PINEROLESE

PINEROLO – Lunedì 28 settembre, presso il Polo Ecologico di Acea Pinerolese Industriale, si terrà l’inaugurazione del nuovo impianto di trasformazione del biogas, recuperato dal virtuoso processo di trattamento dei rifiuti organici differenziati, in Biometano e immissione nella rete di distribuzione nazionale del gas.

L’evento inizierà intorno alle 9.30 con il taglio del nastro presso il nuovo Impianto del Biometano. Saranno presenti il sindaco di Pinerolo Luca Salvai, il presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani, il presidente di Legambiente Piemonte Giorgio Prino, il Referente del Rettore per la Realizzazione dei Centri interdipartimentali nonché Componente del Comitato di Ateneo per la ricerca, il trasferimento tecnologico ed i servizi al territorio, Prof. Gianmario Pellegrino in vece del Rettore del Politecnico di Torino e in rappresentanza dell’Ateneo; Massimiliano Antonini Managing Director Hysytech Srl, il presidente di Acea Pinerolese Industriale SpA Andrea Chiabrando e dell’amministratore delegato Francesco Carcioffo.

Alle 9.50 si terrà il convegno “Dal Biometano da raccolta differenziata, la fonte rinnovabile per il futuro sostenibile delle Città e delle nostre comunità, all’insegna di un’economia circolare sempre più avanzata”, dove interverranno:

  • Luca Salvai, Sindaco di Pinerolo
  • Andrea Chiabrando, Presidente di Acea Pinerolese Industriale SpA
  • Francesco Carcioffo, Amministratore Delegato di Acea Pinerolese
  • Industriale SPA e Amministratore Unico di Acea Energie Nuove
  • Giorgio Prino, Presidente di Legambiente Piemonte
  • Gianmario Pellegrino, Referente del Rettore del Politecnico di Torino
  • Massimiliano Antonini, Managing Director Hysytech Srl

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here