A PINEROLO LA GIORNATA MONDIALE DELL’ALZHEIMER

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DAL COMUNE DI PINEROLO

PINEROLO – Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer e il 21 settembre è la giornata celebrativa istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI).

Anche Pinerolo la celebra, ribadendo il suo impegno a creare una comunità “Dementia Friendly” con attività e iniziative concrete che possano essere realmente di supporto alle persone affette dall’Alzheimer e alle loro famiglie. Il 2019, anno in cui Pinerolo ha ottenuto dalla Federazione Italiana Alzheimer il bollino “Working to become Dementia Friendly”, ha visto molti esercenti e organizzazioni della città impegnati in sessioni formative, per apprendere come relazionarsi al meglio e dare le giuste attenzioni alle persone con queste difficoltà.

Sabato 21 settembre, Giornata Mondiale Dell’Alzheimer, consente alla Città di Pinerolo di fare un altro passo verso la costruzione di una comunità amichevole delle demenze. Due gli appuntamenti in calendario: il primo, realizzato in collaborazione con la Libreria Volare e che si svolgerà dalle ore 11 presso gli spazi della libreria, è la presentazione di “12 ricordi e un segreto” il libro di Enrica Tesio sul tema della memoria, dove la protagonista è l’addetta al ricordo incaricata da suo nonno malato di Alzheimer di rimembrargli in pieno la vita. Un libro che racconta un tema importante con “uno humour piemontese appena velato di malinconia, un po’ diferocia e una scrittura pulita”.

Alle ore 18 la celebrazione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer si sposta in piazza Vittorio Veneto per la “Consegna dei deambulatori donati al Comune dalla ditta StorelloAusili” e che verranno distribuiti ad alcuni esercizi commerciali della città. Un passo importante e concreto poiché i cittadini che si muovono con difficoltà troveranno direttamente all’interno di alcuni negozi e attività, dei deambulatori da prendere in prestito per muoversi con maggiore agio.

Le realtà che potranno mettere i deambulatori a disposizione dei cittadini sono: Filiale Banca San Paolo di piazza Barbieri, Associazione Veloce Club, Supermercato Carrefour di via Saluzzo, Farmacia Nuova di via Giovanni XXIII, Comune di Pinerolo, Consorzio COESA, Farmacia Marino in piazza Cavour.

Alla consegna degli ausili, seguirà un altro momento importante, la consegna degli attestati di partecipazione ai commercianti che hanno finora aderito e svolto la formazione nel quadro del progetto denominato “Pinerolo comunità amica delle persone con demenza”: panetteria Ghiano, bar Savoia, tabaccheria Breuza, Mercemoda, Chiale, Supermercato Carrefour di via Saluzzo, vigili urbani, libreria Volare e bar gelateria “La Cremeria”.

I ringraziamenti dell’Assessora alle Politiche Sociali Lara Pezzano vanno a tutti coloro che ogni giorno contribuiscono al progetto: “Un grande grazie va alla Libreria Volare che apre le sue porte per ospitare eventi con tematiche importanti per la comunità e alla ditta Storello Ausili che ci ha donato i deambulatori. Ma devo ringraziare anche le realtà che ci supportano, come il Rifugio Re Carlo Alberto e la Casa dell’Anziano di Pinerolo e tutti i commercianti pinerolesi che hanno dato la loro disponibilità a trasformare Pinerolo in un luogo amichevole per le persone con demenza. Grazie alla loro sensibilità la città è sempre più attenta ai bisogni delle persone“.

I NUMERI DELLA DEMENZA IN ITALIA E NEL MONDO

Nel mondo si stima che siano 46,8 milioni le persone affette da una forma di demenza, cifra destinata quasi a raddoppiare ogni vent’anni. I nuovi casi di demenza sono ogni anno oltre 9,9 milioni, cioè un nuovo caso ogni 3,2 secondi. In Italia si stima che la demenza colpisca 1.241.000 persone (che diventeranno 1.609.000 nel 2030 e 2.272.000 nel 2050). I costi ammontano a 37.6 miliardi di euro (fonte: Rapporto Mondiale Alzheimer 2015, Alzheimer’s Deasease International).

DEFINIZIONE DI ALZHEIMER E DI DEMENZA

Demenza è un termine usato per descrivere diverse malattie che comportano l’alterazione progressiva di alcune funzioni (memoria, pensiero, ragionamento, linguaggio, orientamento, personalità e comportamento) di severità tale da interferire con gli atti quotidiani della vita. La demenza non ha confini sociali, economici, etnici o geografici. La malattia di Alzheimer è la più comune causa di demenza (rappresenta il 60% di tutti i casi). È un processo degenerativo che colpisce progressivamente le cellule cerebrali, provocando quell’insieme di sintomi che va sotto il nome di “demenza”, cioè il declino progressivo e globale delle funzioni cognitive e il deterioramento della personalità e della vita di relazione.

Per maggiori informazioni contattare l’Ufficio Casa/Politiche Sociali scrivendo un e-mail a servizi.sociali@comune.pinerolo.to.it oppure telefonando ai numeri 0121/361232-228-22.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here