PIOSSASCO, UN QUESTIONARIO SUL MONTE SAN GIORGIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

PIOSSASCO – Cosa pensano i frequentatori del Parco del Monte San Giorgio di Piossasco su come viene gestita una delle aree protette di maggiore rilevanza naturalistica tra quelle affidate dalla Regione Piemonte alla Città Metropolitana di Torino? Ma, soprattutto, chi è la visitatrice o il visitatore tipo del Parco? Cosa cerca nell’area protetta? Cosa gli interessa scoprire, cosa sa delle tante iniziative di divulgazione scientifica, formazione e informazione dei visitatori (specie i più piccoli) portate avanti dalla Città Metropolitana, dal Comune di Piossasco e dall’associazione ArteNa in tutti i dodici mesi dell’anno?

Sarà possibile capirlo analizzando le risposte fornite dai cittadini al questionario online, compilabile fino al 18 ottobre accedendo all’indirizzo Internet https://forms.gle/HkKDBZKicHA4usU26

La compilazione avviene in forma anonima, rispondendo a domande riguardanti principalmente la fruizione del Parco. L’obiettivo è di raccogliere più dati possibili sui visitatori e le loro abitudini. L’idea del questionario è nata dal confronto che avviene al Tavolo del Parco, a cui partecipano soggetti istituzionali e associazioni interessati alla tutela e valorizzazione di un’area che, trovandosi a pochi chilometri da Torino, è un “polmone verde” tutto da scoprire e da imparare a rispettare. Si vuole capire meglio cosa pensa del Monte San Giorgio chi frequenta il parco e che idea si è fatto visitandolo, per indirizzare meglio la comunicazione e consentire una fruizione in sintonia con le esigenze della natura. Ad ottobre, una volta analizzati, i dati del sondaggio verranno pubblicati. Il Parco negli ultimi anni ha avuto un incremento costante di visitatori provenienti da tutto il territorio della Città Metropolitana. Durante i mesi estivi l‘aumento è stato ancora più pronunciato: complici la voglia di mettersi alle spalle lockdown e il caldo che ha afflitto le aree urbane di pianura, sono stati molti i camminatori che hanno scelto il San Giorgio come luogo di svago. A Piossasco è aperto il dibattuto sull’allargamento dei confini del Parco, proposta che potrà realizzarsi dopo l’approvazione da parte della Città metropolitana, che si è già dichiarata disponibile al progetto.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here