CORONAVIRUS, IN PIEMONTE NESSUN MORTO E ALTRI 3 CONTAGIATI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BOLLETTINO DELLA REGIONE PIEMONTE / ORE 15.30

25.848 PAZIENTI GUARITI E 719 IN VIA DI GUARIGIONE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 25.848 (+34 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3.164 (+5) Alessandria, 1.550 (+3) Asti, 835 (+1) Biella, 2.413 (+0) Cuneo, 2.334 (+14) Novara, 13.348 (+11) Torino, 1.085 (+0) Vercelli, 954 (+0) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 165 (+0) provenienti da altre regioni.

Altri 719 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

I DECESSI RESTANO 4.119

Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 comunicato nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane così 4.119 deceduti risultati positivi al virus: 677 Alessandria, 255 Asti, 208 Biella, 398 Cuneo, 370 Novara, 1.817 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

Sono 31.533 (+3 rispetto a ieri, di cui 2 asintomatiche; delle 3, 2 sono screening e 1 con indagine in corso) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivise su base provinciale: 4.084 Alessandria, 1.880 Asti, 1.054 Biella, 2.898 Cuneo, 2.805 Novara, 15.950 Torino, 1.347 Vercelli, 1.147 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 268 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 100 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 6 (come ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 150 (come ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 691. I tamponi diagnostici finora processati sono 465.526, di cui 255.479 risultati negativi.

ALLEGATO

In allegato al bollettino è riportata la tabella riassuntiva dei dati al 18 luglio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here