LUSERNA SAN GIOVANNI, MOSTRA SUI CARBONAI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

LUSERNA SAN GIOVANNI – Dopo aver operato costantemente in smart working e aver contribuito a fronteggiare l’emergenza Covid-19 con una donazione al Comune, il Consiglio direttivo dell’Associazione Culturale Sën Gian di Luserna San Giovanni riparte con le iniziative patrocinate dalla Città Metropolitana di Torino.

È in programmazione una mostra estiva sul tema “Carbonaie e Carbonai: Storie di un antico mestiere delle nostre Valli”. La mostra verrà allestita in via Beckwith a Luserna San Giovanni nel tratto che sfocia nella piazza XVII febbraio e sarà inaugurata la mattina di sabato 4 luglio alle ore 11, alla presenza delle autorità locali e dei responsabili degli enti che hanno contribuito alla sua organizzazione, tra cui il Museo regionale dell’Emigrazione di Frossasco e il Museo Etnografico del Pinerolese.

L’inaugurazione avverrà durante il consueto mercato rionale. Nell’arco della giornata sono previsti i contributi dell’Associazione Hari che pubblica “L’Ora del Pellice” e dell’Associazione “Musicainsieme”, organizzatrice della Scuola di Musica Intercomunale della Val Pellice. In serata, a partire dalle ore 18, aperitivo in piazza XVII febbraio, con prenotazione contattando il numero telefonico 348-7933644 (Manuela Campra) oppure alla Ferramenta Malan di via I maggio allo 0121-909310, oppure ancora al 348-0382734 (Tullio Campra).

In serata alle ore 21, su proposta di “Musicainsieme”, in piazza XVII febbraio si terrà il concerto intitolato “Paris qui chante” con il cantante Alessandro Cora e il pianista Gilberto Bonetto, che apriranno la rassegna denominata “Samedi et dimanche avec la français, la musique et le chant”. Domenica 5 luglio la mostra “Carbonaie e Carbonai: Storie di un antico mestiere delle nostre Valli” sarà visitabile a partire dalle ore 10 fino alle 18.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here