CORONAVIRUS, A PINEROLO 3 MORTI E 30 CONTAGIATI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di LUCA SALVAI (Sindaco di Pinerolo Messaggio pubblicato su Facebook)

PINEROLO – Buona sera, a tutti oggi possiamo definirlo il giorno del cordoglio anche a Pinerolo. In poche ore infatti abbiamo registrato altri tre decessi di nostri concittadini. Mi ha commosso particolarmente la scomparsa di due coniugi mancati a poche ore di distanza l’uno dall’altro.

A tutte le famiglie esprimo le mie più sincere e commosse condoglianze, a nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale. Anche sul fronte dei contagi continuiamo a salire: siamo a trenta persone ormai contagiate. Numero che continuo a ripetere è privo di valore e significato: finché non aumenterà il numero dei tamponi effettuati, il numero dei contagiati non ha alcun significato.

Lo scrivo ancora perchè in tanti me lo chiedono, e sembra che non dicendolo voglia nascondere chissà quali verità, ma ripeto che finché non crescerà di molto il numero dei tamponi effettuati il dato è privo di senso. Da un colloquio con l’unità di crisi di questa mattina ho avuto ampie rassicurazioni che stanno lavorando per incrementare la capacità di esecuzione delle analisi (procedura complessa che va svolta da personale sanitario).

Quest’oggi, insieme all’Assessore Lara Pezzano, siamo stati in ospedale in riunione con la Direzione Ospedaliera e alcuni primari: ho visto persone preoccupate ma organizzate. Non sono autorizzato a rilasciare dati e informazione sulla situazione dell’ospedale di Pinerolo, ma posso dire che sono stati allestiti nuovi reparti per far fronte all’emergenza, e ho percepito una grande organizzazione e un buon coordinamento tra reparti e strutture diverse.

Insomma, come si suol dire, “persone sul pezzo”, che si stanno preparando anche ad un peggioramento della situazione. Grazie di cuore a tutti. Ultimo pensiero va a tutti i cittadini di Pinerolo a casa in quarantena, più o meno in difficoltà.

Qualcuno sono riuscito a contattare personalmente, ma di molti non riesco a disporre dei contatti e ormai diventa praticamente impossibile, a fronte dell’aumento delle persone in isolamento domiciliare, seguire singolarmente tutti i casi.

Per qualunque esigenza, contattate il Comune al numero telefonico 0121-361111, il numero verde gratuito messo a disposizione dall’Eco del Chisone oppure la Caritas. L’unica arma che abbiamo, probabilmente la più efficace, è quella di stare a casa e d’interrompere la catena dei contagi. Come ho già detto ieri, ognuno faccia il suo.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here